23
Apr
14

SOPA DO DIA

Anna Buganè si definisce nel suo blog

http://www.cucinaprecaria.it

“Precaria per natura (segno zodiacale Gemelli), per vocazione (…), per scelta…anche un po’ degli altri.

Precaria perchè avrei voluto essere una macellaia, una suora, una ballerina, una donna manager, una nomade e ancora mi sto domandando cosa farò da grande.

Ho frequentato la scuola alberghiera, ho iniziato a lavorare da giovane, ho risposto a molti telefoni, consegnato chiavi in alberghi, portato tanti piatti ai tavoli, lavato e asciugato migliaia di bicchieri, cominciato (per il momento accantonato) l’università, venduto di tutto: calze, mutande, borse, viaggi, voli, vacanze. Ho cucinato nelle case dove sono vissuta o passata, nella cucina dove ho lavorato.anna buganè

Se il 2012 deve essere la fine di qualcosa (Maya rules) è possibile che sia di viatico per me?

Eccomi, senza certezze e con una consapevolezza: il futuro è alle porte, se solo trovassi la chiave.

Vorrei essere nata su un tavolo della cucina, come mio papà, o ancora meglio sull’asse della pasta fresca della mia bisnonna TERESA (sfoglina di Marzabotto) avere una bella ed originale storia di amore culinario da raccontare… invece no!

La mia storia è uguale a quella di tanti, ho cominciato a guardare la mia mamma cucinare, la nonna e il nonno sapevano di ragù e basilico, sono cresciuta tra donne, nel negozio di parrucchiera di mia mamma che era un luogo di scambio di confidenze, gossip, chiacchiere, ricette di cucina, d’amore, d’amicizia.

In tutto questo calderone ho cominciato a mettere le mani in pasta e non le ho più tolte!

Il suo blog ha delle caratteristiche inconsuete: non si avvale della collaborazione di grandi chef, ma solo della sua preparazione, intelligenza ed esperienza quotidiana.zuppa cucina precaria

Ogni ricetta,  all’insegna della stagionalità, del buon gusto, e della economicità,  viene presentata in maniera affabile e discorsiva, come farebbe un familiare che ti assiste nella preparazione del “piatto del giorno”, e finisce con il paragrafo “IMPARANDO SI SBAGLIA“, in cui l’autrice preavvisa l’improvvisato cuoco dal commettere gli errori più frequenti.

Ma ogni ricetta, oltre che pensare all’economicità,  è anche salutistica e basata sui procedimenti più semplici già sperimentati dalle generazioni che ci hanno preceduto.

Molto ben fatta la sezione del blog dedicata alla SOPA DO DIA (dal portoghese: La zuppa del giorno),  che ci illustra già qualche ricetta incredibilmente semplice e completa dal punto di vista nutrizionale. Provate questa zuppa di
lenticchie, pomodoro e curcuma (quest’ultima è una spezia amarognola della cucina indiana che ha dimostrato incredibili proprietà di prevenzione cardiovascolare e antitumorale, soprattutto se associata al pepe nero macinato):

http://cucinaprecaria.it/2014/01/zuppa-di-lenticchie-pomodoro-e-curcuma/

Buon appetito… precario!

 

 


1 Response to “SOPA DO DIA”


  1. 23 aprile 2014 alle 15:33

    grazie di cuore!che bello ritrovarmi qui 🙂
    un saluto


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Blog Stats

  • 42,218 hits